Home‎ > ‎

Storia

Il tutto ebbe inizio con lo sviluppo di una tesi di Laurea dal tema “Recupero di combustibili non convenzionali dai rifiuti” nell’ambito del progetto Korogocho, in collaborazione con la cooperativa CAUTO di Brescia (1997-1998). Successivamente, con la 6a Giornata di Studio di Ingegneria Sanitaria-Ambientale “La gestione dell’ambiente nei Paesi in via di sviluppo: recupero di risorse dai rifiuti e tecnologie appropriate”, Brescia, venerdì 7 maggio 1999, vengono messe a confronto numerose esperienze sulla gestione delle risorse ambientali nei PVS. Da qui nasce l’idea di istituire un Centro di coordinamento e sviluppo di tali iniziative. L’iniziativa di un “Centro di documentazione e ricerca sulle Tecnologie Appropriate per la gestione dell’Ambiente nei Paesi in via di sviluppo” viene subito appoggiata con interesse da persone di diversa provenienza: dal mondo della ricerca, dell’istruzione, del volontariato, delle ONG, alle realtà produttive locali. L’iniziativa si concretizza nella formazione di 5 gruppi di lavoro (“Natura e funzione del Centro”, “Contatti e scambi di informazioni”, “Centro di documentazione e informazione”, “Attività di ricerca”, “Attività didattica”) che, mediante incontri periodici, hanno contribuito allo sviluppo delle seguenti attività:

  • Ufficializzazione del Centro presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Brescia (Decreto Rettorale del 26/4/2000) e sviluppo di accordi con Comune, Provincia ed EULO per il finanziamento delle iniziative in corso;

  • Divulgazione dell’iniziativa presso istituti scolastici superiori e universitari, ONG, Federazioni, Fondazioni locali, realtà produttive, associazioni di categoria, ecc.. L’iniziativa del Centro suscita la curiosità anche del direttore del Dipartimento di Chimica dell’Università di Dakar (prof. Libasse) con cui si sono tenuti alcuni incontri, da cui sono emerse alcune problematiche ambientali di interesse per la realtà Senegalese (riutilizzo delle acque reflue nell’agricoltura urbana;

  • Organizzazione generale dei sistemi di raccolta delle informazioni e della documentazione, con particolare interesse per la definizione di un sito internet indicante tutte le informazioni sulla formazione del Centro, finalità e iniziative;

  • Sviluppo operativo di ricerche sui seguenti temi: “Riutilizzo delle acque in agricoltura”, in collaborazione con l’Università di Dakar, Senegal; “Produzione di combustibili alternativi da biomasse agricole”, in collaborazione con la ditta Ecomec-POR di Roncadelle, coordinate dal prof. Collivignarelli. Altri temi di ricerca sono stati proposti: dal prof. Tira “L’impatto delle grandi infrastrutture tecnologiche sullo sviluppo degli insediamenti informali nello stato Bolivar (Venezuela)” e “Impatto ambientale del traffico veicolare nelle aree urbane dei PVS”; dal prof. Ranzi: “Monitoraggio delle risorse idriche superficiali in Africa”; “Rischio idrogeologico e pianificazione territoriale in America Latina (o in Venezuela); dall’ing. Vassena “Progettazione di un sistema informativo territoriale (SIT) per la gestione dei dati ambientali nella parco nazionale Sagarmatha (nome nepalese del monte Everest) in Nepal” e “ Progettazione e realizzazione di un sistema informativo territoriale per la mappatura delle zone minate poste in Uganda”; dal gruppo Ambiente e Sviluppo del Politecnico di Milano “Trattamento delle acque di conceria in Bangladesh”;

  • Organizzazione di alcuni seminari per la presentazione agli studenti di possibili temi di ricerca da sviluppare nell'ambito di lavori di tesi.

  • Comments